O.09

 

Riomare



L’ho passato fumando
l’ultimo minuto di ossigeno.
Con sopra tutto l’oceano
galleggiando al contrario.
Tocco solo la sabbia bagnata,
quella con tanta acqua intorno
sta sul fondo,
la superficie diventa tetto.
Facile da bucare, in ogni direzione.
La mia preferita sta in alto,
con gli assi che non smettono mai di cambiare.
È certamente più facile
incagliarsi nella sabbia asciutta.

Autoimmune



Logorroico,
con il fiato sospeso.
Monologo di occhi in giù.
Paure di cose lontane.
Di cose,
cose
e cose.

Chiedere non le avvicina per forza.

Che fine fanno le contesse
Quando i conti non tornano?
Una vita ad avere paure delle calcolatrici,
Dipendendone.

Emulazione



Sono solo permutazioni dell’alfabeto,
con spazi a piacere.
Il significato ha una storia originale,
abbandonando l’atlante relazionale.
L’efficienza della produzione industriale,
non ha l’anima di qualcosa artigianale.
Meno efficace del silenzio,
se è solo voglia di parlare.
Non significa che sai respirare.



C’è un tempo proprio
strano
strano
strano,
Segue il tuo umore,
cambia colore.
Segue solo la tua mano,
o forse segue solo l’amore.
Che spesso
non capiamo.

PiGreco



La maggior parte delle volte che scegliamo
Non c’è ne accorgiamo
Quanto è vicina sta luna
Ci fa reagire per sopravvivenza
Anche peggio va meglio

Preferisco meno possibilità
Piuttosto che meno prospettive
Siamo da qualche parte
Sul cerchio
Grazie ad un campo infinitamente denso

Finiscila. Inizia!



La creatività si perde nella coscienza collettiva,
Scrivo tutto su un foglio trasparente
con una matita bianca.
Scelgo un inchiostro che non mangi tutti i colori,
distraggo chi non sa annoiarsi
se aggiungo il nero.

È pericoloso leggere solo da sinistra a destra,
solo perché non sei nato altrove o dove non esiste ogni convenzione.
Sei più di un posto,
più del tempo che ti circonda.
Puoi farti le stesse domande,
piuttosto che darti le stesse risposte
e morire senza conoscere tua madre.

Fa paura essere utile all’organismo di cui fai parte,
Potresti cambiarlo per sempre,
senza esistere più,
morirai.
Presto rispetto al sole,
Tardi rispetto alla falena.
Spaventa capirlo in tempo,
Di più sentirlo tardi.