S.124

 

Illusioni



Vorrei sfogliassi le pagine del mio libro
dalla copertina rovinata e macchie di caffè,
potresti leggere così tutto ciò che scrivo
e non dovrei spiegarti nessun perché.
Capiresti in quali frasi ti ho incastrato
e se le sottolineassi con la matita
mi chiederei se lo avrai interpretato
o se finalmente mi avrai capita.
Ma non vuoi sfiorare questi miei fogli,
mi accartocci e mi getti nel cestino,
non volendo oltrepassare i nostri sbagli
mi colpisci, preda edotta del tuo mirino.