S.126

 

Per proteggersi



Tiepida pioggia estiva

tuoni lontani,lampi opachi

freschi tramonti d’inverno

dolce luce,cullante il vento

eventi pazienti,di seta

eventi in sordina

per non assordare l’animo

così fragile

così sottile

da frantumarsi all’inaspettata

vibrazione.



Ogni volta che ti vedo

ti lascio un pezzo di cuore

ma cosa succederà

quando sarà tutto tuo?



Inchiostro

aggrovigliato in labirinti

di parole

respiro

piombo sulla leggera esistenza

della carne

il filo

si spezza

cadrai o galleggerai?



Le sicure mura

Del tuo castello in aria

Ti hanno tolto il coraggio

Di imparare a volare.

Tra le righe



Scrivo

Le mie parole

Mentre tu

Leggi

Te stesso.