S.73

 

Perno



 

Gonfia lento
il petto
fisarmonica
scordata
e fumante.

Balbetta
un suono di bruciato
nelle gocce cascanti
tirando
sempre di più
la vertebrale
che come corda
invecchia.

Guardar su
guardar blu
e la mascella
resta ancora
nel vorticoso volo
che termina
a mezz’aria.



 

E ti tengo
chiusa qui
sperando
tu ti senta
come nel vento.



 

Scommetto
che smetteresti
di amarmi
dovessi
non aver più
cose
da raccontarmi.

Tu e la tua camicia



Ti sbottono i vestiti
come se mi mancasse l’aria
come se stessi cercando
di aprire una finestra.

Sai cos’è?



 

L’anima deve essere
quel pezzo di carta igienica
che balla nell’acqua del cesso
mentre noi tutti pisciamo.

Incontri



 

Ponessi le parole
contro l’aria
si sgretolerebbero,
quasi come sapone
sotto l’acqua corrente.

O ancora
come il metallo
dilaniato dal calore
e un uomo dal cielo.

Calligramma del fumare



 

Un’esperienza
contenuta
appieno
solo
da
un
filtro.

Parzialmente scremato



 

Fare l’amore con te
mi ha fatto venire
l’acido lattico.