S.83

 



Penso che vorrei una manovra di Heimlich per i pensieri
e mai mai mai piĆ¹ condizionali.

Come vedo il mondo a unmetroecinquanta da terra



Soffro
penso
ciao amore
l’orologio suona sottosopra
e con ali aperte
Alessandro pensa e non vola
vola e pensa
non pensa e vola
Pausa.
Espansione della solitudine.
Je ne sais pas.
Stai scrivendo
sotto il cielo di Bologna
tutte le cose inutili.
Ma pensarlo equivale a non dirlo
dirlo equivale a non pensarlo.
(Pausa, virgule, trois pois)
Dormono tutti.