S.99

 

L’incarto e l’incanto



Come un bimbo che
tutto orgoglioso
non cede alla gola
quando trova la sua caramella preferita,
Io ti conserverò
nel mio taschino
accanto al cuore
Ti sfoglierò piano
scoprendoti
delicatamente
Farò in modo
che gustarmi il sapore
del nostro intrecciarci
duri circa
Tutta una vita.

c’ha nullo amato



L’amor che muove il sole
e le altre stelle
come ruota
che anch’essa è mossa.
S’accende nelle creature sole,
nel loro cuor ribelle
fiamma pilota
folgorati da una scossa.
Descriver cos’avviene è cosa tosta,
Tant’è ardua l’impresa
Di diradar la fosca
Che tutti ci rapprende, e l’animo inonda.
Ma tant’è che par d’aver una fiera dentro
che a nessuno mai ubbidisce
E ci fa muover con un estro
che più puote
di ogni altra cosa nostra.
E in un attimo,
di improvviso,
vediamo creatura affine
sorriderci verso,
E tutte le barriere
a quel sorriso,
e tutta la paura
abbiamo perso.
Sentiamo un filo
che a lei ci lega
E da tutto il resto
ci slega.
Ci ha agganciato, liberato, fisso
Tanto che ogni problema si svela,
ogni nodo si spiega:
Non è in noi che troviam guarigione
al male di vivere che spesso ci assale;
Ma nell’altro, nella fusione
l’animo si purifica, e alle stelle sale.

La Dea



Succede,
anche se raramente
E forse
proprio per questo,
così meravigliosamente
Che di quando in quando
Una nota leggera,
Un raggio di sole o di luna
Aleggi, rimanga nell’aria sospeso
E rallenti tutto intorno
Perfino il nostro stesso respiro.
Esistono
in questi momenti
creature che continuano a muoversi
veloci e leggiadre
con i capelli cosparsi di fiori
con quel profumo ondeggiante
È il loro sorriso
a rallentare tutto
A far nascere l’arte
e le idee
Ed ecco, elle
sono le dee.

?



Ci mancheremo mai così tanto
Da provare a sfiorarci
piano..
ma così piano,
Da riuscire ad ingannare la nostra pelle,
passarle attraverso
Toccarci il cuore
E non sentirci mai più soli?

Sophia



è una strana magia

ma attraverso il tuo respiro

batte il mio cuore.

È una strana magia

ed io la chiamo, e chiamo te,

amore.

Mezzi di es.pressione



Volevo solo dirti

Con tante impacciate parole

Che quello che tu esprimi

Con un sorriso..

Io manco con 100 poesie

30 romanzi

E 20000 ore.

 

Musica nell’aria



Hai mai incontrato

una di quelle ragazze

cheti fanno pensare:

“ti vorrei, ma non mi muovo

perchè provare

ad avvicinarti

se ancora non sono la versione migliore di me?”

 

Sei la cosa più bella che abbia mai visto

e ti meriti soltanto il meglio

ed io è tanto

che meglio non mi sento.

 

Il tuo profumo nell’aria si spande e la fa rarefatta

il tuo sorriso cambia colore al panorama,

dà luce al mondo

E la tua voce.. la tua voce mi carezza e trasporta

in luoghi che non sapevo di poter raggiungere.

 

Chiedo scusa se questo scritto non è poesia

non è che non potrei fare di più..

E’ che questa è una impacciata parafrasi

la poesia sei tu.

 

Fummo



ora so
che stanotte eri
mentre io ero,
perché essendo anche io
so
che tu ancora sei.
E già questo
mi basta.

Elogio elucubre



Nella nebbia e nel vento

Si perdono

parole ed immagini

di un tempo

ma il ricordo di te me lo sono tenuto

stretto al petto. E’ stato facile, sai

perchè non si può perdere qualcosa

se non lo si ha mai avuto.