T.22

 



Senza paure

ti prenderò la mano

e cammineremo lontano.

Trasformerai campi aridi e gialli

in praterie verdi e profumate

e vedrai, si, che ogni alba ti accarezzerà il cuore

e che ogni tramonto ti allieterà l’animo.

Di notte non aver paura a chiudere gli occhi,

fuori è buio

ma ti stringo forte la mano,

lo senti il mio battito?

vedi, ora, fa meno male insieme.

Dispnea



Sprofondo in un abisso

blu,

fa freddo,

è notte,

non respiro più

non penso più,

vedo solo le tue iridi,

mi ostino a sfuggire

ma tu mi tendi la mano,

mi afferri il braccio prepotentemente

e mi riporti a riva,

alla vita.



Calici ricolmi di quelle verità

seppellite nei cimiteri della nostra esistenza.

Blackout



Vorrei solo per un attimo

chiudere gli occhi

ed immergermi nel ricordo

eterno

delle tue braccia sulla mia schiena

e dei mille baci sulle mie guance.

Vorrei solo per un attimo

riaverti accanto,

per soffiare sulle tue labbra

parole d’amore.