V.34

 



perchè quando mi guardi

mi manca il respiro

 

e mi manca anche adesso

che tu non ci sei

ma quello è un’altra cosa



E mi chiederò

per tutta la vita

 

se sarò mai abbastanza

anche solo per camminarti accanto

 

se sarò abbastanza

per poterti guardare negli occhi

senza più barriere

 

per sentire il tuo respiro

che mi riporta in vita



È per il tuo modo che hai di farmi arrossire

guardandomi

attraverso le altre persone

E io non posso

che ricordarmi di te.



Mi addormenterò

su treni sconosciuti

cercando di capire quale binario prenderai

Ma tanto so già

 

che i nostri non si incontreranno mai



e di tutte le canzoni

che ti ho dedicato

 

tu

 

non ne meritavi neanche una



E adesso che sei lontano

mi sento affogare

 

Le tue onde mi raggiungono

e mi trascinano giù,

senza mai toccare il fondo.

 

Il mare arriva

e disinfetta le ferite

 

e porta via anche un po’ di te.



Mi basterò.

Mentre tu, senza di me,

forse

non saprai bastarti.



E adesso

guardami andare via

Quando in realtà

potevamo andarcene insieme.



E ti guardavo

Mentre il vento ti spettinava i capelli

Aspettando quel treno che tardava ad arrivare.

 

E rimarremo sempre così,

gli sconosciuti del treno delle 17:47

 

90217



Vorrei che le cose andassero più veloci.

Momenti

Rapidi

Istantanee di baci rubati

Sequenze di sguardi

Soli

A non capirci niente

Eppure

a fare tutto.