V.35

 

Urbana latrina



Tranquillo, viandante, se ti chiedi

quale sia l’incanto che si nasconde

dietro la poesia: non è tanto importante

e nemmeno io te lo so spiegare.

 

Se è inutile, perlomeno, senza particolari congedi,

dietro questa mia -che ne vedrà altre mille, di vesciche vagabonde

puoi finalmente calarti le mutande

e correre a pisciare.

 

 

Antitautologia



Andare

a

capo

dopo

ogni

cazzo

di

parola

o due

-ma anche tre-

non

è

poesia.

Queneau



C’è un piccolo capolavoro in cui vivo,

provinciale ed incompreso:

possiedo novantanove paia di scarpe

ma tutto ciò che la gente si sente di dirmi

è di buttarne via novantotto.

 

A Queneau nessuno ha mai dato dello schizofrenico.