V.40

 

sidera



Desiderami
come si desidera
ciò di cui si ha bisogno
quando non lo si ha.

Guardami
come si guardano le stelle
dopo notti spente, vuote,
infinite, di città.

 

Preghiera



È una preghiera

oppure

una richiesta?

Leggi bene



preso

non

perso

Ciò che vogliamo



Siamo liberi di fare
ciò che vogliamo?

Ma siamo liberi di volere
ciò che vogliamo?

03:42



Voglio essere il pensiero,

da cui divampa desiderio,

il tuo,

di scrivere.

Invero



Il sentimento che oggi me illude
e – forse – ieri te illuse
di chiamarsi “amore”
chiamandosi, invero, “delusione”.

Egoista



Avresti il coraggio
d’essere egoista
in ciò che senti?

Punti di risposta



Dovrei smettere di cercare
risposte
a domande
che non posso fare.

Restare o partire



Ti vorrei portare via con me
ma tu impunti i piedi
e allunghi la mano.

Mi guardi e nei tuoi occhi
c’è un punto fisso
ma forse un po’ lontano,

e nemmeno tu sai
se vuoi partire
oppure restare.

Ritagli di tempo



Mi sento stupida a volte
se continuo a parlare
(parlare, parlare, parlare)
ma ho paura che il silenzio
ti ricordi dello scorrere
del tempo, che ignoro
quanto – se – altrui,
o ritagliato proprio per me.

Catullo



Sento che accade,
Catullo, e mi spaventa,
mi strazia tanto
straziava, il cuore di te.

Hai trovato risposta,
infine, al tuo dilemma
oppure non sai,
tuttora ti chiedi?

Delle due una io vivo
e temo, e il tutto
da sola sarebbe niente,
o meno, insieme.

Ho scordato il none
dell’ossessione compagna,
nel passato – appena – remoto
il ricordo, no, resta una traccia.

Il vuoto delle idee



Se cercassi parole
non le troverei:

sento dentro pieno
il vuoto di idee

per il senso di tutte,
ma nessuna è per te.

Solo di te posso dire
ciò che pur non dico

e quanto ti taccio
non tace, non tace.

Sonno montaliano



Vorrei prima di cedere
al sonno
sognarti
per poco
o solo a tratti
ma almeno sognare
te.

Cuore di rovo



Il cuore è un rovo:
spine lacerano,
sgorga sangue,
amore, odio,
dolore e spade -
lame affondano
infondo, a fondo

The one



I don’t pretend you don’t need anyone

I pretend to be the one
you need

Conflitto metafisico II



E alla fine è la notte
che avvolge nei suoi veli,
nei suoi fumi,
seducendoti,
a prevalere sulla luce
del giorno,
ma bastano le poche -
tante stelle
a disperdere il ricordo
del sole.

[...]



history of you

[...]

La solita tristezza



Ci accontentiamo della
solita tristezza
perché ignoriamo esistere
un essere
felici.

Dark



Is it too dark you do not see?

Is it so dark you do not feel
no hope,
no light,
no life, for thee?

Il silenzio della notte



Il silenzio della notte
è cassa
di risonanza
al suono dei ricordi.

Il silenzio della notte
è eco
e voce
al frastuono dei rimorsi.

Un’ombra



Se corre,
un’ombra,
nessuno
la nota.

Siamo soli nella notte



Siamo soli
nella notte,
ma splendenti.

Siamo soli
nella notte,
mai dispersi.

Effimero



Effimero non è
ciò che non rimane,
ma ciò che nel cuore
permane
solo un istante.

F.K.



puoi essere di chiunque

ma appartieni

a te

stessa

 

Ricorda per nome



L’universo sa tutto di noi,
ma quanto sappiamo,
viceversa,
dell’universo?

Le stelle ci osservano ogni notte
dall’alto,
fino a conoscere ogni dettaglio,
eppure nessuno
più le cerca da qui,
o le ricorda
per nome.

Ci vergogniamo di sanguinare



Ci vergogniamo di sanguinare
quando dovremmo essere orgogliosi
della vita che palpita
nonostante la ferita.

Être



Et maintenant
c’est toi
qui veux (être)
moi.

La misura dell’anima



La misura dell’anima
qual è,
se una dimensione
esiste?

may-be



in love I may be

of an illusion maybe

Sola, col sole



Il cielo coperto
da un manto di nubi,
le nuvole scure
come oscuri presagi:
eppure, non temo
i lampi
di luce nel buio,
o gli scoppi
di tuoni nel silenzio;
non ho paura
di stare da sola,
se non lo sono
sola, col sole
o con te.