Suona una fisarmonica

Per le strade buie

della città, svuotate

dalla tarda ora.

 

Nella fredda notte di Ottobre.

Tra i venti autunnali

che, avanti ed indietro, corrono per le vie.

 

Suona una fisarmonica,

un motivetto,

che il vento in lontanza trasporta

ad un paio di orecchie gelate.

 

Sono il solo sveglio, in tutta la città.

Le mani sporche di vernice.

In questa fredda notte,

una fisarmonica

suona solo

per me.