Quando ti guarderai allo specchio piena di rughe

Il trucco più nulla potrà

Sul tuo volto devastato dalla vergogna,

Quando il tuo seno si sarà afflosciato

Sotto la giacca, e le labbra saranno

Secche e cadenti come rami d’autunno,

Quando prendendo una vecchia spazzola

Cercherai di pettinare inutilmente

I pochi fili biondi rimasti, ripensa a quell’amore

Che avevi da bambina,

Che uccidesti con la tua cattiveria,

Che fuggì urlando di dolore verso la spiaggia,

Che si affogò piangendo nel mare in burrasca,

Sotto una coltre impietosa di stelle fredde.