Maestro

Un posto speciale a te
che rimembri ancora l’ormai da tutti denudato Montale.

Hai preso per mano la mia penna blu,
poco formale, lo so.
I puntini sulle i,
aggiunti in quei compiti trascorsi passati ridendo,
li ho messi in un sacchetto.

Conto di sgocciolarli tutti per terra,
prima della fine dei miei giorni,
anche in modo da ricordarmi,
come tornare indietro.