6.8.18

Ferma
Fisso quel riflesso
Forse mi appartiene
Forse non più
Fisso lo sguardo perso
Frugo, ma è nascosto chissà dove
Frenesia di un respiro calmo, profondo
Forse non ho mai conosciuto nessun altro che respirasse quell’ombra di perdita
Forse era un’anima spezzata
Forse l’infanzia ha lasciato una tessera rotta, mai ricomposta