XXXV.

La tranquillità è
la calma piatta di uno specchio d’acqua,
che lentamente muore
contorcendosi su di sé,
amante illuso della sua sicurezza.