Nella notte

Diresti che il sole non esiste,

solo perchè non è in cielo, nella notte?

non è forse la luna,

che ruba il suo scettro e il suo trono?

non è forse il cielo,

che accoglie entrambi come una madre,

e li abbraccia come due figli dal padre diverso?

non è forse un sole il lato tuo che preferisci?

così come nel giorno del mondo,

tu risplendi nel giorno della tua anima,

e tutto si fa chiaro intorno a te,

e coi tuoi raggi abbracci chi capita,

e l’ombra non è ombra

ma solo un luogo che non raggiungi.

Non è forse la luna il lato tuo che non vuoi?

e allora il sole fugge, si nasconde,

ma lascia alla tua luna la sua luce.

Così come nella notte del mondo,

tu muori nella notte della tua anima,

e rinasci più splendente e più ardente.

E trovi la pace immobile nel buio,

e in silenzio osservi e dai dolce compagnia a chi c’è,

e la tua luce non acceca,

ma consola gli inconsolabili.

a te,

che ti fingi sempre un sole,

ma sei anche una bellissima luna.