Mattoni

Il mattino fece presto ad arrivare,

con la sua sveglia incessante.

 

E i pensieri assopiti della gente

scivolavano dalle finestre del cortile interno

bagnato dai colori pastello

della luce

sui mattoni.

 

Discreto,

dava il suo buongiorno ai suonatori in aspettativa

ai circensi dell’anima

alle mamme insonni

ed ai poeti della notte come noi.