2.

Solo paura, paura di lasciarti scivolare via

Nel pozzo delle mie lacrime e dei rimpianti.

Non ricordo più nulla se non la mia collera,

E delle tue bontà solo una leggera sfumatura

Rimasta nelle lacrime che ti ho fatto versare.

Sono qui solo più che mai e penso alle tue ali

Ai tuoi voli di creatura ora libera e ti vorrei.

Vorrei riconquistare quegli occhi, nella purezza

Delle notti illuminate da tue parole e pensieri,

Non smetterò mai di gioire della nostra favola

Così bella da poter forse essere solo un libro.

Una bellissima storia per giovani non cresciuti,

Una benedetta complicità senza un fine,

Ma con una conclusione chiara come la Luna.

Dimmi che mi sbaglio, prendimi per mano,

E sussurrami che non ho capito niente.