Grazie

Grazie padri, grazie madri
Grazie occhi senza sguardo ed allucinazioni, a me
siete così cari
Grazie sete, grazie sangue maliardo
e il tuo sapore,
Grazie fame, grazie freddo e il tuo torpore.
Grazie notti sempre uguali
Grazie anni buttati come vecchi giornali
Grazie profumi di pioggia, sabbia, neve
Grazie passo sgraziato, sommesso, greve
Grazie delusioni, amori, poesia,
Grazie per le mille cose che il vento folle mi ha portato via.
Grazie odio, grazie rabbia, che ti sento così mia
Grazie silenzio,
Grazie fracasso e gelosia.