Non chiedermi

Non chiedermi come sto
quando il mio sguardo è assente.
Non chiedermi come sto
se ogni giorno non parlo,
non esprimo opinioni.
Non chiedermi come sto
quando non riesco a portare
il peso dell’esistere
e, a un passo dalle lacrime,
ti rispondo con un fievole “bene”.
Non bastano le parole
per esprimere il disappunto che provo
verso i miei pensieri.
Inutili, asettici.

Questa vita è soltanto una recita
in cui non siamo altro che
la mera personificazione
di un qualcosa che abbiamo scelto,
per caso.