Quando pioverà cristallo

e le schegge d’infinito ti invaderanno gli occhi

Quando la luce sarà flebile ed in mano al nemico

Quando nel mondo non ci saranno più lacrime da asciugare

Quando sarà terra che brucia, voce che non fa rumore

Io sarò urlo, Io sarò Orgia di sguardi

sarò carnevale

saprò esser cielo in tempesta

e sarò fedele amore della natura