Signore dubbioso e paziente
vecchio rugoso e saccente,
La pazienza non è la mia virtù
ma son giovine ragazzo
e oltre alla testa mi gira anche il cazzo

Non è vero che so l’attesa
ma nemmeno mi serve saperla forse.
perché attendere, perché tempo se sto Sanguinando

Non curato e sciupato
pretendi
sassi e luci e baci
di un colore solo. Il tuo

Ma non è vero che sei vetta più alta.
Se non presenti un sorriso al mio cuore
sei un filo d’erba, sei i cazzi tuoi

Divertenti
ma nulla in più