Lorè

Non partire. Resta a tavola, è presto.

Il tuo bicchiere è ancora pieno di vino!

È festa, ma tu no, Lorè.

Hai già gli occhi di chi va per non tornare più

e siamo tutti un pò tristi nelle nostre chiacchiere.

Non lacrime, piuttosto volti muti

nei nostri piatti conditi di speranza per te che vai.

Ciao lorè. Buona fortuna

quanto cambierai, quanto buio vedranno i tuoi occhi, e sangue le tue mani

A presto lorè.

Torna.

Torna per dirci quanto è irrespirabile la puzza di morte