Incontriamoci su un foglio bianco
così da lasciar perdere
la mia borghesia
e il tuo antagonismo,
il mio mutismo e
la tua utopia.
O piuttosto su un’isola deserta
dove le onde ci faranno
dimenticare del passato
Un po’ come un
battesimo.
Dove forse io,
non temporeggerei nel buio
mentre tu insisti per unbacio.
L‘altro giorno ti ho visto
nel tempio di un’altra dea
a compiere i tuoi voti
e ancora non sei tornato
da me,
mentre io sto qui, ad
aspettarti.
Così appaio invidiabile ai pellegrini,
statuaria,
i quali cercano la mia
benevolenza
con qualche dono,
mentre tu sei a suonare e
a ballare con le tue ninfe,
mai con me, mio amico
Pan.
Allora piuttosto resta lì,
sarò io a venirti a cercare,
nei boschi,
nella poesia.