La Papessa

Oggi vorrei stare sola a casa.

Girarmi uno spino e perdonarmi.  

Invece sono andata a lezione,

a fare la spesa, in giro per bar.  

 

 

La mia pelle è diafana e guarda,

non sono in possesso di alcun segreto,

perché sono vuota.  

 

Ma sono la papessa e continuo ad accumulare,

mi faccio una maschera alla freddezza e

lascio le emozioni in pasto alla falsa noncuranza.  

 

Una veste di seta turchese,

una tiara a cingere il mio capo.

Questo è tutto ciò che in fondo desidero.

Today I’d like to stay home, alone.
To roll up a joint and
Forgive myself.
Instead, I’ve been to class,
to grocery,
around in pubs.
My skin is diaphanous, but
I am possessor of no secret,
because I am empty.
But I am the popess and I go on hoarding,
I do myself a facial mask to coldness and
just let go of my emotions to the insouciance
I am sex, and virginity as well.
I am the Virgo, and the goddess Isis as well.
I am the mother, and the daughter as well.
A garment of turquoise silk,
a tiara encircling my head.
This is all I wish at heart.
Translated by: G.79