Or non rimane altro che
la solitaria vita
d’un triste brivido continuo
incapace di volare.

E costretta a spezzar
le ali mie
cerco di scalar i monti
con le mie spoglie mani,
anche se fredde.
Non so volare
ma altro non posso permettermi.
E’ un brivido freddo
il mio.