A mia discolpa
direi che
la colpa è tua.

Sorridevi
e mi scardinavi l’anima.
Dicevi le cose giuste
quando ne avevo bisogno.
E quando mi lasciavi dormirti addosso
il giorno dopo
succedevano quelle cose che
non avrei mai immaginato
potessero accadere al mattino.

Come prepararti il caffè
come canticchiare sorridendo
come un mondo migliore.

A mia discolpa
direi che
la colpa è tua.