Se dovessi scegliere
vorrei ti innamorassi
di me
non di un’altra
in una bar
di quelli anni 80
con le pareti colorate
le tende floreali
gli anziani che giocano a tressette
e il barista attempato
che loro sanno sempre tutto
e lo capirebbe subito
che ti stai innamorando
di me.

Se dovessi scegliere
vorrei ti innamorassi
di me
in un bar
magari a colazione
così ti resta tutta la giornata
per pensarmi
per pensare
che forse
sono quella giusta
per te.

Se dovessi scegliere
vorrei ti innamorassi
-sempre di me-
mentre ordini un caffè
uno lungo
anche se
a mio parere
una tazza di caffè lungo
dura comunque troppo
poco
per spiegarti in due sorsi
dei lepidotteri che
sono immigrati
nel mio stomaco
che a giudicare
da quanto si muovono
sono inquieti.

Allora facciamo così:
diamo pace
ai lepidotteri
e liberiamoli!

L’unico modo
è che
tu
ti innamori
di me
e poi
ci diamo
un bacio
a forma
di retino.