Dalla mia finestra

La mia finestra ha la visuale

su di un porto di antenne a specchio

che resistono maestose

ad ogni umore del cielo.

 

E là dove non vedo,

oltre i confini dei tetti,

un bagliore roseo

si fa strada

tra le soffici nubi

fino a queste antenne,

che riflettono

il coricarsi lontano del sole:

riflesso che primeggia

sul cupo sfondo

di un cielo che sta per

piangere.

 

Sei per me una di quelle antenne:

specchio di un tramonto nascosto

nel mezzo della tempesta.

 

Sei per me certezza di luce

tra le più buie delle mie paure.