Ogni strillo rimbalza tra le mura intorno

siamo pieni, tutti

di casse d’ omertà

 

 

È tondo il dolore da scrivere più di tre righe