Non c’è niente di più stupefacente del suono dell’antico
del riecheggiare legno
dello scoccare dei registri e dei meccanismi.
Un intreccio profondo tra presente e passato fuso nel mistero dell’aria che informa suono attraverso canne.