Genesi

Genesi.
Risveglia il tuo essere
Che la natura s’attorcigli sulle tue braccia,
che tu rinasca, viva
Che la luce del tuo fuoco rinasca dalle ceneri, che ti faccia riaprire gli occhi
Che tu scenda dal paradiso
Che tu urli, con musica aggressivamente
Soave,
Le parole che la memoria ha seppellito
Sotto la polvere del male
Che tu spazzi via il dolore, e morte
E il cielo, grigio, e
che il buio finisca, finalmente.
Ma anche se รจ tardi,
Rilascia speranza e spirito
In energia incontrastabile
Nello sfogo di un attimo
E riporta luce nelle nostre vite,
Nei nostri pensieri
Ai nostri figli, alle anime dei caduti, e
Perdona e rinasci ed urla,
Perdona, rinasci ed urla,
Perdona, rinasci, urla.
Per noi, che abbiamo perso i nostri passi.