Sono moltissime,
le tue parole
esplicitate dal discorsivo fluire
delle tue pupille,
apparentemente quasi inespressive;
loro danzano per chi sa ascoltare
la loro musica,
loro ti sentono
Non ti ascoltano,
sentono
non ascoltano,
si estraneano dal banalissimo suono
delle parole,
sono per pochi.

L.119