A malapena ricordo
le buche d’asfalto sulla strada per camera tua
[ la crepata;
l’abisso;
la lieve;
la toppata;
quella che d’estate è soltanto un miraggio
[ la schiena di donna;
la timida;
l’erbosa;
l’inondata;
la tanto attesa davanti alla porta

Questa estate sono sparite
cancellate da una coperta di crine come a dire
- sia tutto tra noi tranne disprezzo e lascito -
come a dire che la parola
[ "compagna" ] [ companio - colui che ha il pane, la forza, la vita, insomma, in comune ]
non sia spezzare il pane
e farne fette spesse
e farne bocconi
e farne briciole
e farne parte infine
piuttosto condividere la fame
e la sete
e la fama e la
quiete e le
droghe e la pece che si accumula troppo volentieri sugli occhi

Come a dire che non è poesia ciò che ti risparmio
bensì un patto
come quello tra il bambino e il granchietto prigioniero del secchiello
una promessa libertà al termine dei giochi