Evanescenza

Bianche vele solcano un plumbeo mare.
Vento da est,
scogli a ovest,
che minacciano nascosti il loro vagare.

Perdono il controllo, non la ragione.
S’infrangono sul mondo,
lo abbracciano,
ma sono ancora libere, non in prigione.

Brandelli, si salutano e spariscono.
Calano,
ascendono,
chissà poi se si riconoscono.