Requiem

Persi nei cieli tersi
avidi di raggi aridi,
sole e tristi parole
addormentate, non dimenticate.

Ricordi, rumori sordi,
vuote e fredde note
tornano e in testa rimbombano
preghiere non piĆ¹ veritiere.

Carezze, prima certezze,
ora una tetra dimora
loquace che non da pace
neanche a queste rime stanche.