Libro degli ospiti


 Nome *
 Indirizzo Email
 Sito Web
 Testo *
* Obbligatorio

Misura Antispam
Per inserire un nuovo messaggio è indispensabile trascrivere il codice di sicurezza, rispettando la combinazione (lettere e numeri).
1 + 4=

(3052)
(2932) Ancora io
0

Sei ancora tu
che mi fai sorridere
che mi aiuti a cambiare il letto e a mettere a posto
anche la mia vita

Grazie

(2931) Parla
0

E dimmi quanto pesa
la tua maschera di cera,
Tanto poi, tu lo sai
Si scioglierà come fosse neve al sole.

(2930) Parla
0

Parla in fretta e non pensare
se quel che dici può fare male.
Non nasconderti in silenzi,
Usami
Straziami
Strappami l'anima.

(2929) Leggiadra
0
email

faccio dei miei testi
delle mie lettere
un bel camino
qualcuno si è mangiato il mio cuore a cucchiaiate
l’hai forse confuso per una pallina di gelato?

(2928) Leggiadra
0
email

faccio dei miei testi
delle mie lettere
un bel camino
qualcuno si è mangiato il mio cuore a cucchiaiate
l’hai forse confuso per una pallina di gelato?

(2927) Snoopy
0

Se un giorno
non ti andrà
di parlare con nessuno,
chiamami:
staremo in silenzio.

(2926)
0

Prima
i giorni, le ore, i minuti
Desideravamo non passassero mai
Ed invece correvano via, veloci come il vento
Tra sguardi che volevamo durassero all’infinito
Ci sembrava che il tempo ci sfuggisse tra le mani
E che fosse sempre troppo poco per il nostro amore

Ma solo ora,
Solo ora che non sei più con me
I giorni sembrano non finire mai
Soprattutto la notte,
Arriva,
E non finisce più

(2925)
0

Non mi dire niente
Non mi dire è colpa mia o tua
Non mi dire che hai sbagliato o ho sbagliato e solo che
Manca il presupposto più essenziale.

È l'unica cosa da fare.

(2924) Alessandra
0
email

Te ne sei andato
Hai deciso tu per noi
Mi hai fatto credere
Di essere io
Sbagliata
Inadatta
Mi hai fatto credere
Di non meritare il tuo amore
Quando eri tu
A non meritare il mio


(2923)
0

Ho quella voglia irrefrenabile di sfogare a tutti
ciò che sento ma
non ho l'età,
non ne vale la pena
e altre grandissime stronzate,
che viste meglio, stronzate poi non sono
e rimango qui a leggervi
con questa mancanza di te
che non fa più tanto male,
mi ci sto abituando.
Non voglio più sapere
che fai domani?
Che hai fatto oggi?
Hai mangiato?
Come stai?
Cosa si nasconde dietro a quel "bene"?
Non voglio più sapere niente di te perché mi ricordi che certe cose non si possono ottenere e ciò mi fa soffrire,
come quando vai nei negozi d'arredamento vedi scritto sui divani
"vedere e non toccare"
io non voglio più soffrire quindi non ti voglio più vedere
Non ti voglio più sentire
Voglio dimenticarti
Voglio dimenticare la tua voce
come quelle canzoni vincitrici
dimenticate da
tutti.

(2922) Mancanze
0

E com’é la notte?
E com’é la mattina?
Come sono senza me?
Come sono senza noi?

(2921) Non resto per la notte
0

Finisco nel letto di qualcuno per un bisogno primordiale
Non resto mai per la notte
Non mi hanno mai parlato d’amore
E mi ritrovo a dover scappare per non dovermi addormentare vicino ad uno sconosciuto dopo l’amplesso.
Per poi arrivare a casa
e piangere

(2920) Silvia
0

Leggo di voi:

dei vostri amori irrealizzabili,

dei vostri amori lontani,

dei vostri amori confusi;

di voi che vi intrecciate,

di voi che vi confondete,

di voi col proprio nome nascosto:

dietro versi di poesia,

dietro nomi di fantasia,

dietro un cosa vuoi che sia.

Leggo di voi.

(2919) Leggo di Amore
0

Leggo ovunque di Amore
E non capisco
Se sia tu a lasciare un messaggio
Ad ogni passaggio

(2918) Ame
0

Non servirà scappare dalle tue paure perché esse non resteranno indietro ma scapperanno con te.
Le nostre paure sono dentro di noi e nei momenti di fragilità riappaiono.
Mi vengono i brividi.
Vorrei piangere.
Mi si blocca il respiro.
Vedo nero.
Loro sono ancora qui con me sotto un’altra forma ma sono sempre le stesse.
Devo cambiare testa non paese

(2917) Sensazioni
0

Ho quella sensazione terribile quando con la mente viaggio e ritorno in quei luoghi.
Luoghi che vorrei dimenticare, sensazioni che vorrei trascurare; e invece mi ritrovo qua a farne poesia.
Devo aver tanto coraggio se scrivo di ciò che più mi angoscia se penso al vuoto, alle tenebre alla luce che non passa.
Quei luoghi fanno parte di me, novembre fa parte del ciclo della vita è ciò che più detesto mi ossessiona.
Tolgo il disturbo e con il cuore e la mente lucida centro di non pensarci ma quei luoghi fanno parte dei miei errori o forse solo della mia vita

(2916) se ci penso,
0

Qualcosa che c’era ora non c’è più e adesso mi sembra quasi di averlo immaginato.
Non ho prove di te, di noi e magari il pubblico intorno non se lo immaginerebbe mai che due paia di occhi così simili per un attimo che sembrò eterno erano
in perfetta armonia.
Che nessuno si azzardi a dirlo a voce alta, d’altronde non ci sono prove.
Forse non ci abbiamo fatto nemmeno caso eppure due killer esperti come noi non potevano che compiere il misfatto brillantemente.
Non ci sono prove concrete, un giorno non potrò toccare con mano quel che è stato ma probabilmente mi ricorderò di quel pomeriggio assolato di giugno dove mi sono sentita così tremendamente nel posto giusto al momento giusto.

(2915) Franz
0

Ma chi siamo noi,
in questo universo
per pretendere tutto
per pretenderlo adesso?

Le stelle ad un tratto,
hanno smesso persino,
di indicarmi il percorso,
che tu chiamavi destino.

(2914) abobrinha
0

quanto mi manchi. ormai la misura del mio amore è la tua assenza. parlo
con una voce che sa solo ripetere segreteria telefonica. voglio farmi ancora male,
in apnea nei tuoi occhi, in equilibrio sulla tua lingua prima di affondare
nella tua bocca di latte. le tue gambe non sono più intorno a me. quanto mi manchi.

8.2.19

(2913) Amcora io e tu lo sai
0

Non riesco a cambiare quelle maledette lenzuola
Le stesse che non mi fanno prendere sonno
Le stesse che mi fanno scappare dal letto la mattina
Le mie lenzuola macchiate