Libro degli ospiti


 Nome *
 Indirizzo Email
 Sito Web
 Testo *
* Obbligatorio

Misura Antispam
Per inserire un nuovo messaggio è indispensabile trascrivere il codice di sicurezza, rispettando la combinazione (lettere e numeri).
5 + 7=

(3052)
(1132) F
0

Fine.
Adesso e ora.
Qui io ripenso ai tramonti:
sei stato uno dei più spettacolari.
Grazie al cielo però
è arrivata la notte.
Tutto ciò che finisce:
Va in pezzi,
Brucia,
Tramonta,
Vacilla,
Si spegne,
Fa male.
Eppure sono così VIVA.

(1131) Emma
0

Il cuore dice che vale quella (quasi) formula chiusa.
La testa dice di no.
Lo devo dimostrare...
sono così noiose le dimostrazioni e
manca sempre un pezzo,
che per quanto insignificante possa essere,
proprio esso dimostra che vale.
Nel frattempo,
son qui,
arrabbiata con me stessa,
con questi
due
freni.

(1130) Giulia
0
email

L'amore da tanto.
L'amore toglie tutto.
Ti innalza al grado massimo di beatitudine.
Ti scaraventa al suolo annientandoti.
Sta a te decidere:
Ne vale la pena?


(1129) Cecilia
0

Mi piace così
A volte dimenticarmi
Di quanto vicini siamo andati
Al lieto fine.

(1128) Daniele
0

Il silenzio
Il sileeenzioo
Il silenzio è peggio del rumore
che almeno copre il brusio delle idee,
da oggi il silenzio
sarà la mia risposta.
La peggior ma è pur sempre una risposta.

(1127) Cinve
0

Bloccato. Come in fuga da qualcosa di terribile
il vicolo cieco è paralisi
asciuga gli occhi
è sceso il velo di tristezza sul tuo viso

Fai un respiro profondo
occupa il tempo non pensarla
non amarla
ignorala
ignorati
costruisci un muro, una diga
un vicolo cieco
che possa fermare quel flusso
di opprimenti illazioni sul presente.

Abbi la forza di aspettare
la pazienza di non sapere
annulla la brama di volere

E’ arrivata, ha spezzato il silenzio
un lungo messaggio dice:
“sei una super persona, ma non sei la mia”
Ecco. E’ arrivata,
e se n’è andata.


(1126) Ohara
0

Conservo, con cura,
questa tua foto in tasca,
qui sorridi,
sei felice,
E son felice
nel vederti felice.

(1125) B
0

Il circolo dei nottambuli
si fa carico dei pensieri del mondo
che di giorno non sono pensabili

(1124) Rachele
0
email

Il ricordo di te mi accompagna
Mi segue 

E mai mi lascia

Nel silenzio della stanza

I pensieri si fanno assordanti

E fra le mani scivola il tuo ricordo

(1123) Andrea
0

Ti ammiro per ciò che sei
Mi fa schifo ciò che hai
Ma cazzo quanto mi piace ciò che fai per ottenere ciò che vuoi

(1122) A
0

Muta rimango
Contro le urla che mi s'infilzano nel petto
E nessuno
Niente
Contro cui scagliarle.
Chi vorrebbe urlare
Ha perduto la voce.


Questo terribile mondo è pieno
Di cose contro cui riversare i lancinanti silenzi della rabbia
Quella stessa rabbia che covo da tempo,
che cullo gelosamente nello stomaco
Che ribolle di un odio
Che corrode.


Contro di te lancerei tutto l'odio che provo per me stessa,
per non riuscire a gridare
ed a liberarmi dal peso tremendo di questa solitudine;
contro di te lancerei tutto l'odio che provo verso il mondo,
saturo di brutture che tardano a morire,
che provo verso di te,
che instancabilmente mi trascini
verso orizzonti che non esistono
ma che bruciano la pelle più di una doccia di sangue.

(1121) Silvia
0

La libertà?

fare ciò che si vuole

Sprofondando verso l'alto

(1120) Mario
0

Ciao, sono Mario
ho 34 anni e soffro di amnesia
Non ricordo il passato
Come recuperare la memoria?
Il dottore mi ha detto di scrivere dei nomi
e così ho fatto una lista di quelli che amo
Fabio
Laura
Enrico
Gaia
e
Mario, ho 42 anni e soffro di amnesia!


(1119) jess
0

Lontana da ogni banalità mi ritrovo a tu per tu con la mia.La pochezza
di scrivere mi aiuta.
E' l'unica cosa che mi rimane da fare,che riesco a fare.Anche per le rime :Ultima spiaggia prima della pioggia.
So a malapena agire la sopravvivenza.
Cosa manca,cosa arranca su e giù per l'anima stanca.
Una riserva,riservatissima,
di energia non espressa,
manco accennata solo affamata,affannata dannata energia.Sempre la stessa
col timore del tenore dal profilo troppo basso,
o troppo alto,
troppo teso o troppo molle.
Smidollata con i piedi per terra.Rammollita con i muscoli a palla.
Una intésa incensa e incessante arte del grullo.
Non vedo cazzi,solo pazzi come se piovesse.Tanta voglia di.
Non temo non t'amo.Eccome invece!
preferisca le tue di unghia,
i tuoi di capelli,
le tue di dita dei piedi.


Firenze lì o là

(1118) UnaPoesiaBella
0
url 

I want your days
and also your night
and I love your sunsets

(1117) Enza
0
email

Perduto
Permane
Rimane e costringe
Il pensiero
A volgersi là dove
Il cuore depose.

Per troppo tempo intorpidito,
Immobile
Temendo collisioni
Ma giunto è il momento di domandare:
Dove sei?
Dove vuoi andare?

(1116) Elena
0

Se tu fossi sole

Vorrei essere cielo per prendere tutti i tuoi tramonti

(1115) UnaPoesiabella
0
url 

Il miglior invito a pranzo
è fatto da
una coperta
un prato
quattro occhi
quattro mani
e baci.
Perché il pranzo deve essere
abbondante.

(1114) GM
0

L'unica cosa che ho mai
Desiderato davvero
È dormire con te.

(1113) giovannidr
0

Ho perduto la speranza là
Dove ho trovato i miei dubbi
Perché se anche le immoralità
Ora somigliano alle virtù,
La virtù non conosce carnevale
Essa appare sempre uguale.
Il fiore portato dalla tramontana
L'hai già pianto nel tuo labirinto?
O sopra la scacchiera levigata
Dove insceni una vita da recinto?
La notte va di fretta
Coi suoi sogni a cottimo
E nell'alba che le spetta
Resta solo per un attimo
La sagoma stilizzata
Delle porte dell'inferno
Riaperte all'occasione
A risputare il mostro eterno
Sviscerato e -grazziaddio-
Morente bestia da corrida
Che è la consapevolezza
Che io penso e che son cosa viva