Libro degli ospiti


 Nome *
 Indirizzo Email
 Sito Web
 Testo *
* Obbligatorio

Misura Antispam
Per inserire un nuovo messaggio è indispensabile trascrivere il codice di sicurezza, rispettando la combinazione (lettere e numeri).
7 + 3=

(3052)
(2852) YIUSEF CLOUDS
0
email


VOCI AL BUIO
GASOLIO NELLA PENTOLA
BRUCIA
COLOR DI MEDUSA
IL CANE TI ANNUSA
CAREZZA DI MUSA
MACCHIE DI CAFFE SUI DENTI
MASTICATO DAL DISCOUNT

(2851) Alessandra
0

Quante volte sei fuggita con la mente?
Quante volte hai già pagato le tue scelte?
Quante colpe ti sei presa senza averle?
Quante volte mi hai risposto, non è niente?
Quante volte io lo so che mi sorriderai?
A tutto quello che hai passato non pensarci mai
Che non cambia niente, che non conta niente.

(2850) V
0

Questa è l’ultima
Salutate quella che sono stata e date il benvenuto a quella che sarò
Non ci saranno più pensieri e nemmeno l’ombra delle aspettative. Non mi soffermerò mai più, non penerò mai più a niente.


(2849) Il niente
0
url 

Mi alzo ma è meglio
se torno a dormire
Mi metto a studiare
ma senza capire
Col vuoto che avanza e
ti stritola il viso
Un Dio che ti scaccia dal suo paradiso
Ci provo a capire e mi perdo nel niente.


(2848) non importa
0

A 16 anni mi odiavo, odiavo le mie smagliature
Adesso che di anni ne ho 23 non so nemmeno più perché mi sono odiata così tanto
Adesso le guardo con amore e ringrazio Dio per averle perché senza di loro non sarei come sono
E così mi tocca ringraziare Dio per avermi fatto incontrare te che di ho detestato e desiderato così tanto che adesso non mi ricordo nemmeno più il motivo
E così mi sono dimenticata anche di te che adesso significhi per me tanto quanto le mie smagliature

(2847) Ongaro M.
0

Un unico dolore ci univa,
un unico dolore ci ha diviso.

Come costretto da chiodi

Un amore crocifisso
che non può abbracciare.

(2846) Ongaro M.
0

Lacrime piango
come Lucifero prima della caduta.
Luce irradio,
ma il mio amore non ti arriva
demone,
così tenero da vederti pargolo.
nascondi i peccati ai miei occhi,
ma mi sono troppo palesi,
con te li avrei compiuti.
Gurardami,
non vedi i vani errori?
Il continuo tumulto del tempo.
ad animi inveriti il nostro aspetto,
o unito,
perchè solo il corpo ci ha separato.
angelico demoniaco,
i geni paiono diluire nell'eccesso qualcosa di entrambi.
lo sappiamo.
Debitori.
Io al tuo perdono.
Tu alla mia accusa.

(2845) M
0
url  email

Ceci n'est pas une poèsie.

(2844) V
0

Ti rivedo: nei miei pensieri, nei miei ricordi; io con la felpa e tu col pantalone dello stesso colore.
Non ho mai detto niente sui tuoi pantaloni, eppure tu pensi che a me non piacciano perché sono larghi,
ti sbagli. è vero. sono larghi. Ma ti stanno veramente bene.
"Mi ricorderò di non vestirmi di nero quando..." dicesti ma è troppo bella questa felpa
come i tuoi pantaloni, neri.

(2843) Michele
0
email

Angeli del Muro



Anche gli Angeli hanno un nome ne donne ne uomini
Ora l'autunno invisibile è nei volti
Uno sterminio di ricordi è l’opera del tempo
Visi di foglia percorrono l’aria che mi trema vicino
Ho la certezza di averli incontrati ed il bisogno che accada ancora

Perché loro hanno le stesse pupille
fanno scherzo di bisogni di sale e di fuoco notturno
Di barca navigata da stelle gentili
e di sogni mansueti e desideri d’ali
E vanno a chiglia di altalena lenta
mentre le migliori nubi ricevono regali di tramonto

Forse di sicuro ne uomini ne donne sono gli Angeli del "Muro"

(2842) Michele
0
email

18 -19 maggio 2015
Di Donne uscite dall' acqua


Grazie cuore mio
anche se più e molto
molto ancora di Me
vorrei che Tu fossi
Dondola il vento
che coglie tutto
per farti la corte
Ha gesti di rondine
senza dir nulla cala o cresce
E ti Indovina ora
se la tua mano è chiusa
o se la bocca ti parla
per un' altro amante
Culla per gioco le vesti di una maga buona e le foglie che sanno i Miei segreti

Se muti sono
i segnali di grillo
per la tua fretta maestra
vuole dire che ami
e pedalando sorridi pei fiori di pioppo che ti volano accanto

Ma di fronte ai sogni
potrai riempirti
come si fa di un secchio
per poi lasciare che ti portino a dissetare nuove rose
Si calerà il vento che
non potrà rubare i petali di queste
che sono vissute grazie a te
e ora ci sei
perche loro ti aspettano e Tu……
Tu stai vivendo come Io sono

8 settembre 2015


(2841) Michele
0
email

Salire a bordo


Ad una figura che conosco
regalo i segreti deposti
di un vecchio mimo
Sai che ho fortuna che parla
che setaccia universi
e mentre annuso l'aria
ho il permesso di tenere i navigli adagiati sull' erba
Mi sembrano anime in cantiere
Pur di fare del bene
sto sembrando colui che lascia
impronte sulla corrente
Solo invidie che non soffiano
di contro la mia prora
possono salirmi a bordo
Non ho più altezza per le secche altrui
Gli uomini di oggi mi sembrano stracci
appesi al mare



(2840) Michele
0
email

Battello

Non mi posso sbarazzare di chi sono
o è questa nebbia che entra nel battello
La linea del canale corregge il nulla
forse solo il fondale di noi è immacolato e certo
Senza saperlo un'ortolana bionda di drelle lunghe
porta con sè il mio desiderio di sentire
almeno una volta la sua voce
Oltre la consuetudine di poppa vedo
tutte quelle teste vestite di cappello
e capisco la generosa libertà in cui viviamo
I sedili degli ultimi posti dietro la cabina
si rammaricano con il Pilota di essere soli e freddi
Respiro qualche fiato di mentolo non mio
e li capisco
Durante il dondolio l' acciaioso prevale sulle vie d'acqua
le espande di onde in tono superiore
Direttore del suo rumore strappa
essenze profumate di colonia
da donne e uomini che sono trasportati come me
Nessuno limiti il nostro trasporto
per favore
Almeno questo.


(2839) Michele
0
email

Alberoni
Turchesi onde
pentagrammi che si muovono

Senza toni ne chiavi né canto dato

L' armonia è nell'aria che veste me ed il mio universo

Di sale
sono i bisogni del mio Angelo
vestito di sabbia
Spiaggia libera
gente libera



(2838) Michele
0
email

Cica de curcuma
Hoy eres de cúrcuma
mientras los vientos rápidos
de quimera
mueven espuma en la orilla
felicitándote los cabellos
Cortas me parecen
sobre ti las caricias de aire
y un azul
más allá de cada cualquiera
encaja cada movimento tuyo y todas las otras figuras
con el vestido que danzas de amarillo
pasas el rompiente en el viento
y cortejas la vida con tus modos de viva naturaleza

La ragazza di curcuma
Di curcuma sei oggi
mentre i venti spicci
di chimera
muovono spuma sulla riva
complimentandoti i capelli

Corte mi sembrano
su di te le carezze d'aria
e un azzurro
di là di ogni qualsiasi
combacia ogni tuo muoversi e tutte le altre figure
Con il vestito che danzi di giallo
passi la battigia nel vento
E corteggi la vita
nei tuoi modi di viva natura


(2837) Michele
0
email

Momento dopo momento…
Tu dirai fingendo
che è il frutto di cipolla
di quelle goccie tenui
che ti scorreranno alle gote
per salarti le labbra
e poi arrivarti al mento
che asciugherai con la spalla

Mentre occhi e naso
sembrerà galleggino
fra le altre emozioni
che riposano invano
nella tua mente perfetta di donna

Ti accorsero inutilmente
gli ultimi sorrisi
che copiarono i precedenti
intrisi senza i rimorsi
della gioia unta di nostri sudori

Quanta possibile gioia
durante certe notti ballate
con l'unica luce
che meritavamo insieme
sognando ancora
che l'amore
non venisse mai a mancarci
momento dopo momento



(2836) Michele
0
url  email

21 GIUGNO


Quando di me rideranno gli angeli

Quando la mano che immergerai nel mare
ti rimarrà asciutta

Quando ogni nota disegnata su di un rigo a caso
mai suonerà isolata

Quando pietà sarà perdono ramingo
e pertica che dirada

Quando frutti di rancore marciranno a terra
sfiorando lo stelo innocente e nuovo

Quando con te rideranno gli angeli



(2835) Scp
0
url  email

Ahia
Non hai capito.

Il mondo è finito

ed io sono triste

(2834) V
0

Che bella sei sembri più giovane
O forse sei solo più simpatica
Ancora tu..



(2833) Cesare
0
url 

Perché?
Fammi un'altra domanda,
non riesco a parlare.