Libro degli ospiti


 Nome *
 Indirizzo Email
 Sito Web
 Testo *
* Obbligatorio

Misura Antispam
Per inserire un nuovo messaggio è indispensabile trascrivere il codice di sicurezza, rispettando la combinazione (lettere e numeri).
5 + 4=

(3052)
(572) W
0

INGRESSO DI ANNALENA

Brandelli del passato
tornano alla luce,
giochi di ombre
emergono
tra le antiche vie
di pietra e sole.
É passato ormai,
come non fosse mai stato.

Eppure era.
E vive attraverso me.

(571) Rdc
0

Mare. Le tue Poesie sono bellissime!
Grazie a tutti è un onore leggervi!

Rdc

(570) Mare
0

Non ci riesco
Non smetto
Ti cerco
Ma dove?
Sul fondo della tazza di tè di mezzanotte
Nei titoli di coda di un film
Nelle frasi più belle dei libri
Fra le note di ogni canzone
In tutti gli occhi in cui mi immergo
In mezzo alle nuvole di un tramonto
Sarebbe banale tentare fra la folla
Ti riconoscerei subito
Così ti trovo
In un cassetto dove avevo riposto un sogno
Te

(569) Giuseppe
0
url 

Per strada, a Venezia, una poesia incollata incollata ad un muro. Bello, grazie.

(568) Dinvisibili
0

Quante sere a inseguire aquiloni
Lungo il mare davanti il suo respiro
Esistenze sospette
Per errori incompiuti
Come possono non chiuderci gli occhi
Con mani pietose
E silenzio dei vivi
E se adesso morirò
Sarà per colpa loro

(567) Giulia
0

Sono il niente per la storia
Sono il tutto di per sé
Universo senza stelle
Il mio cielo senza aurora
Le mie nuvole son sogni
I miei ricordi sono aria
Ad occhi chiusi si scorge il nulla
O il tutto di per sé.

(566) Vincenzo
0

Il più soave dei pensieri
Si fa rabbia
Nell'intimo contatto
Col solo essere
Sé e nessun'altro

(565) federicapenati
0

Ragno che s'ingarbuglia nella sua ragnatela
dipinto olio su tela
non guardare chi hai di fronte
punta all'orizzonte
sistema i capelli e i pensieri
cancella la data di ieri
non condividerai mai la sua parte di letto
troverai il suo nome in un libro
sfogliato ma mai letto

(564) federicapenati
0

Tentare di sognarti
sognare di tentarti

(563) federicapenati
0

Sdraiati ed esasperati
granelli di sabbia
che si cercano
e scivolano l'uno sopra l'altro
ignorandosi
dandosi fastidio
baciandosi
Le onde s'infrangono
e loro - due granelli -
sbattono
si perdono
si odiano
bagnati
destinati ad infrangersi
così diversi e imprevedibili
come le onde

(562) Dinvisibili
0

Circe, figlia e del Giorno
E della Notte
Come puoi non aver mai visto
L'alba increspata
Ai piedi del mio letto?
Retropensieri di retropensieri
Ancora non descrivono
Il mio stare qui accovacciato
In questa stanza di specchi
Che tu chiami
La vita

(561) Pietrino
0

IL GATTO RISCALDA NOTTI

La placida pelliccia ripiena di vita
s'appresta al rapido balzo sul letto,
la sua presenza fa sussultare il freddo.

L' accarezzo con la punta delle dita
tra il pelo, mentre si posa sul petto
il suo far fusa 'trr' fa tremare il freddo.

(560) alvo
0

Questa costante sensazione di trovarsi sull'orlo di un'epifania

Ricorda più un coito interrotto

(559) P. 03
0

Non è perché temo il freddo lontano da te
è che adoro quel calore sublime
che scioglie le ossa e la mente
finché oltre a due cuori non rimane niente

(558) te
0

e come posso dirti che
mi togli il
fiato
se non ti ho mai
nemmeno
incontrato

(557) Giulia
0
email

vent'anni buttati in
tutte
le mie inutili
canzoni
distrazioni
mancanze
confusioni

di notte, vado alla
deriva
un po' di più.

(556) Dinvisibili
0

Odi, di' Orazio,
L'urlo di Ginsberg?

(555) F.02
0

Bilico

La soffocante tensione
si abbatte su di me
una scarica elettrica
insieme
vacillo
e quasi inaspettatamente
mi riscopro
viva

(554) F.01
0

Il giorno è solo una menzogna.
La notte, la notte anche.
La verità è nell'alba
e nel tramonto che le spetta.

(553) Alex Chillau
0
email

Corrente

Sei lo scorrere soffice
d'un lembo di fiume
che la Luna scandisce
in forme cangianti;
Sei la vista d'un occhio accecato,
che non vede ma grida, al vento,
la sinfonia del suo tormento
come la danza sfrenata
di corpi inesistenti.