Libro degli ospiti


 Nome *
 Indirizzo Email
 Sito Web
 Testo *
* Obbligatorio

Misura Antispam
Per inserire un nuovo messaggio è indispensabile trascrivere il codice di sicurezza, rispettando la combinazione (lettere e numeri).
8 + 8=

(3052)
(172) Giorgio
0
email

Ciao componenti, conoscitori e amici del MEP!
vi ho scoperto passeggiando tra i portici di Bologna e mi sono incuriosito...
da diverso tempo speravo di trovare qualcosa di simile al MEP, dato che, da diverso tempo, talvolta mi ritrovo a scrivere qualche verso.
a tal proposito, mi chiedevo e vi chiedo: è posibile partecipare concretamente, diventando uno degli "autori seriali" che si vedono qui a fianco?come?
grazie
g.

(171) Andrea G.
0
email

L'idea è fantastica, complimenti a chi ha concepito il MEP. Ho letto poesie di alto livello, complimenti a chi le ha concepite. Complimenti davvero: credevo che la poesia fosse morta, spesso è bellissimo sbagliarsi.

(170) tom sharp
0
email

short poems
with my daily grind
make something

(169) carlo
0
email

Saluti a tutti.

(168) F.01
0

Un grazie a tutti coloro che lasciano qualche parola per noi e per gli altri su questo guestbook ed un avviso: per contattare direttamente il MEP (nei suoi varii nuclei o in generale) è mooolto meglio usare gli indirizzi mail che trovate nella sezione 'Contatti'!



(167) riccio isabello
0
email

L'abuso dell'uso del buso
Porta al disuso dell'uso del buso.

Alè...Giacomo sarebbe orgogliosissimo di me!

(166) Francesca
0
email

Volevo sapere come si fa a partecipare al vostro movimento.

Ho visto i vostri manifesti a Londra vicino a Liverpool street,

Io vivo a Londra spero che questo non sia un problema.

Fran

(165) Giovanni
0
email

Le poesie hanno i lupi dentro.
Penso si debba partire da qui.
Poche volte è puro eros,spesso è desiderio ritmato.
Ammettiamolo!
Polvere alla polvere,cenere alla cenere.
Credo che di una poesia non debba rimanere nulla,nemmeno il ricordo.
Solo la sensazione che si prova durante la lettura;nulla più.
Come Lyv Tyler in Io Ballo da Sola le Nostre poesie vanno bruciate subito.
Appena scritte non ci appartengono più.
Solo dopo averle lasciate andare via si può ballare scalzi in un cerchio di fuoco,aspettando che nel ritmo della danza emerga un nuovo verso.
Giovanni

(164) francesca
0

il mio cuore è muto, ne ho cucito la pelle, gridava troppo forte e avevo il timore che tu ne sentissi il dolore.


(163) silvana sonno
0
email





Attraversamenti


lungo la frontiera del linguaggio
scampata per sottrazione al vuoto del parlare
ordinario, in sospetto alle trappole dell'artificio
alla intemperanza pirotecnica delle metafore
alle figure imbellettate dentro stanze di stucchi

rasente al bordo tasto alla cieca un varco
come una vecchia porta occlusa dalla vegetazione,
da tempo inesplorata -

alla cieca procedo, costeggiando, e con difficoltà
strappo dalla pelle delle mani le spine dei roseti selvatici
mirabilmente belli, che chiudono il passaggio

al di là
- m'immagino un giardino segreto -
s'avvertono i canti di uccelli sconosciuti
che la parola ambisce raccontare
ma la voce precipita, per dissonanza
in balbettìo e annuncia la stasi del cammino
nell'al di qua del senso

una sospensione nello spazio tra le polarità
mi consente il riposo. Poi, da un brulichio
di silenzio, impervie migrazioni so che riprenderò,
limite e misura di me. Il viaggio continua

(162) leevancleef
0

Basta imbrattare i muri di bologna con le vostre non poesie.

(161) Dorino
0
url  email

Bellissima iniziativa. Complimenti!! Felice Vita a tutti Voi e Buona Poesia Sempre.

(160) AnonimoMEP
0

Quanto si è portati a generalizzare al giorno d'oggi...

(159) T.Clochard
0

Spero che andando in giro per Firenze troverò qualcuna delle vostre poesie. Ho trovato questo sito grazie ad una foto su FB che ritraeva una poesia di M.09. Io viconsiglio di mettere anche un ashtag in fondo ai vostri fogli, in modo poi da raccogliere le foto, gli stati anche in questo sito ;)
Validi ragazzi, continuate così :)

(158) francesco
0

"Il Movimento per l’Emancipazione della Poesia, fondato a Firenze nel marzo 2010, è un movimento artistico che persegue lo scopo di infondere nuovamente nelle persone interesse e rispetto per la poesia intesa nelle sue differenti forme".

Ce la state facendo odiare con le vostre poesie insulse vi prego fermatevi!

(157) francesco
0

Le vostre poesie fanno pena perchè sprecare tanta carta?

(156) Dènvè
0
email

quando le nuvole
coprono il sole
la poesia diventa un vento
che le porta laggiù.

Le nuvole laggiù
e di quà un sole.

(155) francesco e delio parte 2
0

F.05 bukowski diceva:"siamo pieni di poesia che non capiamo forse perchè in questa poesia non c'è proprio niente da capire".Questo è il tuo caso.

(154) francesco e delio
0

V 03 le tue poesie non hanno alcun senso e la poesia che non ha senso non è poesia.Quindi complimenti è una bella merda.

(153) Bambino saccente
0

Bravi! Continuate ad accecarci!