Libro degli ospiti


 Nome *
 Indirizzo Email
 Sito Web
 Testo *
* Obbligatorio

Misura Antispam
Per inserire un nuovo messaggio è indispensabile trascrivere il codice di sicurezza, rispettando la combinazione (lettere e numeri).
7 + 6=

(3052)
(2292) Mam
0

E allora capii che la cosa disperatamente straziante non era la sua assenza, ma l'assenza della sua voce da quel concerto di suoni.

(2291) Val
0

Basta solo capire cosa importa davvero
E scordare tutto il resto

Che poi il resto, quello giusto,
Arriva da sé

(2290) Vittoria
0
email

Trascinati qui, da bravo
Lasci nell'erba alta una scia scarlatta
ancora fumante nell'aria imbrinata.
Striscia furtivo nella tana,
volpe ferita,
l'orgoglio intaccato
dalle frecce passate.
Chiuditi tra le mie
braccia,leccati le
ferite, rimargina lo
spirito. Resta nascosto,
devi rimetterti in forze,
rimani nel rifugio.

(2289) Emanuela
0
email

E siamo come petali
e un giorno com'essi voleremo con il vento.
Ma fino a quel giorno,
dobbiamo colorare la nostra vita
come le distese infinite dei fiori colorano i prati
e dobbiamo trasmettere ai grandi alberi
quel dolce profumo che ha la vita di noi fragili fiori!

(2288) Nuts
0
email

Ti sento respirare
di notte
nel sonno
ti sento respirare,
e il tuo respiro svela un sonno agitato.
Non più quiete
ma tempi difficili accelerano il tuo petto esile,
attimo dopo attimo
le tue ali l'uccello
si frantumano
nella corsa dei battiti.

(2287) Mattia
0
email


Una sera in aprile,
Respiriamo se ti va.
Nuova linfa e
vecchi nodi
Lasciati a casa
chiusi a chiave, con le serrande chiuse.
Due birre e uno scalino
Tutt’intorno il muoversi di un comun sabato sera
Ma è in un quadrato di marmo che
Scorreva la vita
Lei e il rossetto rosso sul filtro della sigaretta
Io che non vorrei darle retta
Ma solo bloccare quelle lancette
E i suoi occhi
le sue confidenze
Le mie ingenuità
La sensazione
Di vivere qualcosa a metà.

(2286) Marta
0
email

Trasparente

Su questi gradini

Non torbida come la mia birra

Ti racconto
Le mie lacrime


(2285) MagoTorta
0
email

Scusa per il freddo,
di solito mangio solo.

Sediamo su sgabelli
triangolari,
violentiamo la sera
in una birreria irlandese.

Sul palco
una rana dal
pelo ramato
spiega la
metempsicosi.

Facciamo due passi
sul viale ciottoloso

- la nebbia ci sputa e la neve ci bastona -

parliamo
di tutto
e di te.

L’epilessia di un senzatetto
è il nostro fiore nel taschino.



(2284) S
0

E quando mi sorridevi
devi credermi
nessuno lo faceva come lo sai fare tu.
E quando mi sorridevi
devi credermi
tempesta peggiore di quella che mi scatenavi dentro
avevo mai visto.
E quando mi sorridevi
devi credermi
avrei voluto baciarti
e sussurrarti
di dovermi credere che quando mi sorridi
il sole si vergogna e si nasconde
e credimi sei l'unico capace di sostituirlo.


(2283) meth
0

nella mia anima non c'è spazio per le persone
tutto è pieno di me,di tenebra e di dolore
in attesa della mia finale dannazione
la luce delle dolci parole
cade nell' abisso insito nel cuore
naufrago nella tristezza
dalle mie viscere vomito questa amarezza
da questa guerra la mia coscienza non vede salvezza
eppure maledetta
serpe amara mi tormenta
lasciandomi dopo ogni dolce abbandono
a ogni malvagia tentazione,crudele e senza compassione
il rimorso disperato
che non vede salvezza




(2282) MeduseF.P.M.
0

Piangono i sassi fatti male
guardano in basso
e il mare
è cielo sottosale

(2281) UnCuoreTintoDiBluAnni60
0
url  email

Missing half (of me)

I lose myself
In your hugs
And I feel safe
As in a big warm scarf.
Your kisses are becoming stronger
Than any drugs.
Now I know for sure,
You are my missing half.

(2280) EmmeC
0
email

Gli indovini fanno carte
Le tue mani fanno arte
Sei un amore che è lontano
Con un suono così urbano
Sai di smog e sai di asfalto
Di ponti e di coraggio
Percussioni, vento e clacson
Insegne luminose
Acrobazie pericolose
Arancione, rosso e viola
Le luci dei lampioni e dei fanali
Ma le strisce pedonali
Le attraverso sempre sola.
Con la pizza in una mano
E nell’altra una lattina
Sei passato ed è rimasta
La tua scia di nicotina.
Sei un amore di città
Senza sole e senza fiori
Ma ho paura che
ti innamori e non di me.
Sei il rumore degli spicci
Penso ai tuoi capelli ricci
Sei un dipinto futurista
Il mio cuore è un batterista
Spero sempre di incontrarti al di là del finestrino
Ti hanno mai detto che sai di Berlino?

(2279) Kj
0
email

Le poesie per te
le porto sempre con me
tu, che con te
non hai niente di me

(2278) f
0

Cadono come castelli di sabbia
le mie certezze
e solo ora capisco il perché


(2277) sognavodiessereombra
0
url  email

05/06/2016

Vorrei averti qui vicino,
e sussurrarti il magnifico viaggio
che la scorsa notte ha ridipinto le mie iridi.

Hai mai visto qualcosa di così sconvolgente,
un monumento, un’opera d’arte,
un film, un cielo cosparso di stelle,
una nuova città,un concerto,
un tramonto splendidamente condiviso,

Una mano sul tuo viso madido, 
da rubarti il sonno dagli occhi,
accecati dall’assoluta meraviglia,

E accompagnarti nella notte capricciosa
col più fanciullo e dolce sorriso
che solo il cuore riesce a disegnare:

io ho visto te, e il mondo si è spento.

(2276) Patrizia
0
email

Rivediamoci a primavera
quando tutto a suo modo
rifiorisce
e ogni cosa,anche il buio,
riluce.

(2275) mario tr.le
0

Ti ho descritta
Mentre dormivi.

Ti sei svegliata.

Alla scoperta
coperta
un libro bianco.

Una penna tra le dita
Quattro tasti bianchi e neri.

Ed il tuo profumo.


(2274) v
0

Ma ora dimmi
ti sei mai chiesto a cosa pensavo
guardandoti
ti sei mai chiesto perché
dimenticavo anche il mio nome
e il mondo diventava fatiscente
e l'equilibrio era minimo
e
ti sei mai chiesto
se avrei voluto che quei momenti
insieme
non finissero mai
io non lo so a che cosa pensavi tu
ma so con certezza a quello che pensavo io
mi tremavano le mani e le ginocchia
a guardarti
e avrei voluto solo che tu restassi
e nel silenzio della Nostra notte
avrei silenziosamente risposto
a tutte le tue domande.




(2273) v
0

nell'istante che è
ormai ieri
rivedo i tuoi occhi neri
e mi manchi
e ti vorrei stringere ancora
come l'ultima volta
come quando mi sembrava di avere tutto
perché con te al mio fianco
anche se per breve tempo
mi sembrava davvero non mi mancasse nulla