La notte degli specchi.

I nostri sguardi, fili
intrecciati tra i rami.

Il naufragio era già senza fine.

Come stelle d’agosto,
ci lasciammo
cadere.