Sbadatamente triste

Ho coperto gli incubi
infilando un sorriso
e rossetto rosso.
Ho scopato furiosamente
con gli occhi di vetro
e la figa di plastica
 
è sempre tutto così confuso
mi viene un po’ da vomitarmi.