​Emotivamente instabile
in bilico
tra l’apatia e la normalità,
come un funambolo su una corda
in bilico
tra l’andare avanti e il cadere.