Senza colore

Una pesante attesa dello sguardo

pesante nei tuoi fianchi

e immobile attesa;

la noia trapassa questo luogo,

e ci porta altrove.

Non mi aspetto le labbra;

è il disgusto come una febbre

che satura ogni desiderio,

il dolore che colma le viscere,

carne inutile e anima sorda.

 

La mia aria è ferma.