Un amor de lonh

Albero che sorgi dalle sue anche

E pieghi linee di densa pienezza

Alza un profilo simile al platano

Che schiara d’ombra opaca la pelle.

 

Cerco l’odore della tua paura

E ti offro la mia; è troppo parlare

Se il cielo ci guarda, soltanto la pelle.

 

Non spero la pace delle tue braccia,

La lingua ombrosa, né i passi morbidi;

Lascio che tu celi il pensiero di te,

Resto carico della tua assenza.