No
Non diventerò come voi
Che vostri sogni li avete obliati
O che per ignavia li avete svenduti
Ideali sviliti ora imborghesiti
O ideali svelati e mai siete cambiati?
Guardatevi adesso
Che siete diventati aridi
Recidendo le ali e indossando degl’alibi
O forse qui non è il punto e qualcosa ho ignorato
Forse perchè l’ospite l’inquietante da voi è già passato
E sotto i vostri occhi d’inerme sgomento
Con voluttà animalesca e senza far complimento
Ha divorato i vostri sogni
Che rassegnati gl’avete offerto
Eppure un tempo eravate poeti!
Non così collusi, non così disillusi
Quando rinnegaste le vostre tesi?
Quand’è… che vi siete arresi?