Accorro in fondo al giardino
Per ascoltare la cerimonia
Del picchio: vibra ad ogni tregua
la freschezza
Dentro il mio orecchio,
Come un sasso che agita
L’acqua di uno stagno,
Formando attorno
Le sue eco concentriche.