Dormo
disteso sullo sfondo
Di uno scenario all’Opérà
Sento chiamare dalle quinte
E bisbigliare: che ci fai là?
Di colpo mi alzo in un sussulto:
Eccomi in scena ad improvvisar.
Silenzio,
Ciascun artista sorridendo
comprende da sè
l’inganno e un girotondo
prende corpo attorno a me.
Sipario!
Gridano dietro
ma in segreto ascolto
‘Scoltano me,
Che canto delle avventure
Di qualche anno fa.